Poesia: La pigrizia

Сat wearing sunglasses relaxing on the beach

INTRODUZIONE: (dirò cosa è secondo me la pigrizia, come

se io fossi un dizionario..soltanto che lo dirò in rima!)

Poesia: la pigrizia

l’impegno ed l’interesse che non hai

uniti all’indifferenza e alla negligenza nel viavai

il poco impegno, lo scoraggiamento, la stanchezza

il tirare a campare dell’uomo con trascuratezza

lo stato d’animo che intacca e rischia di disorientare

tutto ciò che trova la persona nel suo incontrare

l’instabilità e la non serietà nell’evitare

gli impegni della propria vita che si devon fare

l’individuo non comanda più la propria storia

la pigrizia lo dissuade nel voler la gloria

complicato, non ci tiene più a vederci chiaro

nei propri doveri egli diventa un gran somaro

la persona non sa più come risolvere

determinate vicende del proprio evolvere

rinvia sempre al domani i compiti avuti

non ha abbastanza interesse nel vederli compiuti

come per il meditar di una lunga favola la lettura

il pigro nemmeno ha la forza di leggere la morale..per lui é dura

come per il faticare su una parete o per un sentiero

il pigro utilizza di solito la funivia o un destriero

a volte resta invece nel rifugio… pensando giulivo

per evitare la fatica ho rinunciato all’obiettivo

i pigri hanno un carattere complesso di anime perse

sono un miscuglio di pensieri provenienti da forze diverse

che causano poca voglia di concludere le cose intraprese

molto spesso lascian le cose ferme ed evitan pretese

essi avvertono un senso di disordine e di illogicità

trascurano tutto ciò che è, e desiderano ciò che non si ha

l’accidia appartiene un pò a tutti..a chi più ha e chi meno

quando si ricorre ad un bel caffè per togliere da dentro un freno

ma senza la pigrizia diciamo il vero saremo in perenne stato d’ansietà

obbedienti al dover saremo, ma accusati di molti “ma chi te lo fa fà!”

allor pensando alla calma che la pigrizia ci dà

risolviamo domani il compito… e poi si vedrà!

. la pigrizia è considerata dai Santi un peccato capitale

molti l’han vissuta..ma esser pigro di domenica è normale?..

fine

autore. Egidio Zippone

(Milano, Ottobre 2009)

Giudizio: interessante, ironico

voto (da 5 a 10): 9

Poesia: La pigriziaultima modifica: 2018-11-05T17:28:18+01:00da scrittore59